Requisiti per l’ammissione

Il servizio di prestito esterno viene erogato gratuitamente e vi sono ammessi tutti coloro che sono in possesso della tessera di iscrizione alla Biblioteca.

Tipologia documentaria concessa in prestito

Sono ammessi al prestito esterno il materiale librario stampato dopo il 1950 appartenente alle sezioni generali per adulti e per ragazzi, alle sezioni locali (Marche e Civitanova Marche) ed ai vari fondi librari, ed il materiale multimediale della mediateca.


Sono esclusi dal prestito esterno il materiale di consultazione (enciclopedie, dizionari, repertori bibliografici, atlanti geografici…), i periodici e tutti quei documenti che, per rarità o pregio e pur appartenendo alle sezioni precedenti, non si ritiene di poter far uscire dalla Biblioteca.

Per quanto riguarda il materiale documentario normalmente escluso dal prestito, anche esso può, temporaneamente, per necessità particolari e previa autorizzazione degli organi responsabili, essere eccezionalmente ammesso al prestito breve.

Modalità di erogazione e durata del prestito

Possono accedere al servizio di prestito esterno tutti coloro che sono iscritti alla Biblioteca Comunale “S. Zavatti”.


Il prestito dei documenti disponibili ha tempi di esecuzione immediati, è strettamente personale, non può essere trasferito ad altri e deve concludersi con la restituzione dei documenti nelle stesse condizioni in cui sono stati ricevuti ed entro il termine di scadenza.
La durata del prestito esterno è di 20 giorni per tutto il materiale posseduto dalla Biblioteca, tranne i DVD per i quali è di 7 giorni; l’utente non può comunque prendere in prestito più di 3 documenti contemporaneamente.

Il materiale già in prestito può essere prenotato recandosi personalmente in Biblioteca oppure tramite telefono, fax, mail o altra forma di comunicazione.
In caso di prenotazione, la Biblioteca si impegna ad avvertire telefonicamente l’utente al rientro del documento.

Il prestito è rinnovabile per altri 10 giorni qualora nessun altro utente abbia nel frattempo prenotato quello stesso documento. La richiesta di rinnovo può essere formulata recandosi personalmente in Biblioteca oppure tramite, telefono, fax, mail o altra forma di comunicazione; in ogni caso l’utente si deve premurare del fatto che la Biblioteca abbia ricevuto ed approvato la sua richiesta di proroga.

Il prestito alle scuole, alle associazioni o ai centri estivi può essere concordato con gli insegnanti, con i rappresentanti delle associazioni o con i responsabili dei centri estivi, in base alle loro diverse esigenze, con deroghe sia per il numero dei documenti che per i limiti di durata.