La Biblioteca Comunale “Silvio Zavatti” dispone di ben tre sale per la lettura e la consultazione del proprio posseduto documentario: la Sala Generale e l’Emeroteca al pianoterra, la Sala Cecchetti al primo piano, raggiungibile anche attraverso l’ascensore nel pieno rispetto delle disposizioni di legge in materia di abbattimento delle barriere architettoniche.
Tali sale dispongono di un totale di 122 posti; ogni tavolo è corredato di punti luce singoli e di prese di corrente per l’uso di computer.

La consultazione dei cataloghi cartacei e on-line e del relativo patrimonio bibliografico e documentario sia monografico che periodico può avvenire in modo diretto ed immediato da parte dell’utente. Lo schema di collocazione di massima seguito per il posseduto della Biblioteca è, infatti, tranne che per alcuni fondi la cui rarità e preziosità ne consigliano un diverso uso, a scaffale aperto, così da facilitare l’utenza nell’orientamento tra le raccolte consentendole di fruire direttamente delle potenzialità della Biblioteca senza la necessità di richiedere la professionalità del personale, di cui si può comunque disporre in caso di bisogno.

Nel caso che l’utente sia, invece, interessato alla consultazione di opere disposte a scaffale chiuso, deve rivolgersi agli operatori del bancone del reference dopo aver compilato un modulo con i propri dati anagrafici e i dati per l’identificazione e la localizzazione del documento.

Gli utenti possono, inoltre, usufruire delle sale di lettura di cui la Biblioteca dispone anche per studiare con libri propri.